30.12.08

Criminali di guerra



Le bombe usate da Israele contro i palestinesi a Gaza sono le GBU-39 che pesano 113 Kg ed hanno una potenza devastante.

I GBU-39 sono arivati a meta dicembre in Israele dopo l'apporovazione del congreso americano della loro fornitura a Israele e in vista di un attacco alle installazioni nucleari iraniane.
Israele sta usando indiscriminatamente queste bombe contro i civili palestinesi mentre tutte le cancellerie occidentali, in primo luogo quella americana, sanno che nella Striscia di Gaza non esiste nessun bunker dove i civili posso rifiugiarsi per salvarsi dai bombardamenti con le bombe GBU-39 che vengono sganciate dagli aerei israeliani.

L'uso delle bombe GBU-39 contro case, palazzi, moschee , ospedali, scuole e altri siti civili è un crimine contro l'umanità quindi tutti i governanti occidentali che in questi momenti stanno appoggiando Israele, giustificando l'atrocità con cui esso bombarda i civili palestinesi come "diritto di difesa di fronte al lancio di razzi Qassam", sono complici dei crimini contro umanità che Israele sta compiendo a Gaza.
Le cancellerie occidentali sanno anche un'altra cosa: Israele ha dichiarato Gaza "zona militare chiusa", mentre la Striscia di Gaza non è zona militare bensì civile, dove abitano circa un milione e mezzo di palestinesi che da due anni stanno affrontando un assedio criminale ed un embargo che fa mancare loro le più elementari risorse: cibo, medicine e carburante per riscaldamento e per produrre energia.

Tali cancellerie sono complici di Genocidio programmato da Israele a danno di un milione e mezzo di civili palestinesi. Israele, i suoi governanti e politici devono essere processati per crimini di fronte a un Tribunale internazionale.


Fonte: Infopal


CRIMINALI! CRIMINALI! CRIMINALI! CRIMINALI! CRIMINALI! CRIMINALI! CRIMINALI!

6 commenti:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Avrai letto da Pierprandi la nostra posizione sulla questione medio-orientale,non criminalizziamo alcuno,ma sappiamo denunciare le enormi sproporzioni sul campo,le diverse responsabilità,è e sarà nostra cura portare più fedelmente possibile,l'informazione e le atrocità di quel conflitto.

Saluti

S.I.

Aride ha detto...

Si, ho letto la vostra posizione.
Ovviamente la mia è molto più netta e definita.
Comunque credo che in questo momento sia indispensabile far tacere le armi e al tempo stesso dare notizie reali di ciò che sta accadendo a Gaza.
Un abbraccio.

Marte ha detto...

La priorità assoluta in questo momento è la diffusione dell'orrore che viene taciuto.
L'esigenza più grande è sostenere i civili, prima estenuati da un embargo criminale, adesso massacrati a suon di bombe.

Non trinceriamoci dietro i torti, le ragioni, le posizioni blande e quelle estreme. C'è un Genocidio in corso e sembra non volerlo vedere nessuno.

il Russo ha detto...

Concordo con Marte, è meritorio il far circolare fra noi blogger il più possibile l'informazione vera, soprattutto per chi è a Gaza in questo momento ma anche in memoria di chi, per questa merda di aggressione, non c'è più e rischia di essere dimenticato dall'opinione pubblica nel giro di una giornata.

pierprandi ha detto...

Continuare ad informare la gente è fondmentale, soprattutto senza le faziosità che hanno i grandi media...Continuiamo così!
Aride sò benissimo che il 2009 inizierà esattaente come è finito il 2008.. Ma faccio comunque gli auguri di un buon anno nuovo... Hasta Siempre!

Aride ha detto...

Concordo con Marte e con il Russo, anche se sono convinto che in questo schifo di guerra ci sia chi ha ragione (i palestinesi) e chi ha torto marcio (gli israeliani). Non voglio trincerarmi, ma voglio gridare in modo forte e chiaro da quale parte mi schiero.
Per pierprendi, anche a te i migliori auguri di buon anno, auguri sinceri.
Hasta la victoria