20.7.09

Per non dimentiCarlo










CIAO CARLO!!!

8 commenti:

Marianna ha detto...

rimango sempre senza parole nell'osservare queste scene !

Aride ha detto...

@Marianna: anche io rimango senza parole, e purtroppo devo dire che dal 2001 ad oggi le cose sono addirittura peggiorate. Incredibile...

Crocco1830 ha detto...

La giustizia ha lasciato impuniti i responsabili di quell’omicidio. Speriamo che almeno la storia li condanni. E per farlo, occorre ricordare quello che è successo.

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

troppi sono i misteri di cui l'italia si ammanta e temo che tanti ,tali rimarranno e non saranno "verita' da vetrina" a fugare i dubbi e le incertezze-
In questo stato corrotto e mafioso meglio non fare troppo conto!!

Blogger ha detto...

Ciao Ade, come stai, da un po' non passo.
Cavolo, posti su un argomento scottante, io non sono mai riuscito a giustificare questo ragazzo.
Abbiamo sempre parlato con pacatezza, onestà.
Ti dico la mia.
Nessuno può alzare un estintore, o tirare una lattina, ad un poliziotto, carabiniere, simbolo dello Stato.
Il poliziotto, naturalmente, non può usare la violenza in modo personalistico.
Un saluto a te, condoglianze ai familiari di Carlo, niente di più però, scusa la franchezza.
Un saluto.
Blogger

Matteo ha detto...

In realtà Carlo Giuliani non ha tirato l'estintore contro il poliziotto, hanno detto questo mostrando una foto che non rende la prospettiva esatta e schiacciando l'immagine. Invece c'era un'altra immagine che non hanno mostrato da un'altra inquadratura e si vede benissimo che egli è molto più distante.

Aride ha detto...

@Crocco1830: mi associo alla tua speranza, e sono certo che prima o poi giutizia sarà fatta. Il problema semmai sta nei tempi.... Un saluto.

@gabrybabelle: da tempo ormai non faccio conto su questo stato deludente. Ribadisco la mia certezza: la storia prima o poi li condannerà.... A presto.
Niente scuse per la franchezza, è sempre ben accetta ed apprezzata dal sottoscritto, anche se ovviamente non siamo sulla stessa frequenza.
Mi pare fuori luogo rivangare i fatti, io dico soltanto che un servo dello stato ha il dovere di non sparare, in quanto tutore dell'ordine, ha il dovere di non portare un'arma con il colpo in canna e, come persona dovrebbe avere la decenza di rifiutarsi di prestare servizio in occasione di manifestazioni di questo tipo. Tutto il resto, mi auguro sia ormai assodato... Dalle falsità dette, alle verità nascoste.
Ciao e grazie per la visita...


@Matteo: condivido pienamente.


@tutti, ma soprattutto per Carlo: NOI NON DIMENTICHIAMO....

@Blogger: io sto bene, è questa la risposta da dare non è vero? Anche se in realtà, come molti, ho un sacco di problemi quotidiani che però evito di elencare.
E tu? sempre in terra di Spagna? Come procede il tuo esilio?

Andrew ha detto...

carlo vive!