8.7.08

In migliaia contro la legge Maroni



Avevano stampato mille moduli, con cinque quadrati, ognuno dei quali avrebbe dovuto contenere le impronte digitali delle cinque dita, e in calce la firma dei volontari che si offrivano per farsi 'schedare'. Dopo due ore si sono accorti di aver sbagliato i conti: il numero che avevano preventivato era di parecchio inferiore alla bisogna. Alla fine della giornata si sono presentati in oltre tremila, e i ragazzi dell'Arci si sono ritrovati a disegnare a mano i quadrati nei quali inscrivere le dita inzuppate d'inchiostro blu. Poi sono arrivati i bambini, che hanno voluto lasciare la stampa di tutta la mano. Neanche i fogli fatti a mano bastavano più, e alle otto e mezzo il banchetto ha dovuto chiudere. Proprio per questo è stata un successo l'iniziativa che l'Arci ha organizzato ieri pomeriggio in piazza dell'Esquilino, di fronte a Santa Maria Maggiore, nel centro di Roma, per protestare contro la legge del ministro dell'Interno Roberto Maroni di 'censire' la popolazione nomade italiana, 150 mila persone disseminate in centinaia di campi, ottanta dei quali solo nella capitale. Un provvedimento contro il quale sono insorti interi settori della società civile, intellettuali, artisti, politici, e persino la voce mediatica più 'popolare' tra i cattolici italiani, ai quali il presidente del Consiglio Berlusconi, dimenticando la Costituzione italiana, il Concilio Vaticano II e il nuovo Concordato del 1984 (che affermano che Stato e Chiesa sono indipendenti e autonomi nei rispettivi ambiti), aveva promesso una nuova sintonia di relazioni, una sincronia di interessi e una apertura al dialogo e a un'intensa collaborazione. Invece, è stato proprio il settimanale 'Famiglia Cristiana' a pubblicare, la settimana scorsa, l'editoriale forse più lucido, accusatorio e carico di riprovazione contro tale legge, definita dai numerosi cittadini, che ieri in piazza hanno esternato la loro indignazione, come "vergognosa, riprovevole, razzista".

Leggi l'articolo completo


Fonte: Peacereporter


SIAMO TUTTI CLANDESTINI!!!

1 commento:

happyclown ha detto...

siamo tutit clandestiniiii e cittadini del mondo!!!!
ciao aride....
ti consiglio di visitare questo bel blog di informazione e contro.informazione ...credo ti piacerà:
http://indiano1983.blogspot.com
sempre un piacere leggerti...inutike negarlo!!